Guida ai cannabis club di Barcellona

Lasciate Amsterdam ai turisti occasionali – in Europa ci sono altri posti meno scoperti con una vibrante cultura dei cannabis club. Preparatevi a scoprire Barcellona da una nuova prospettiva. In questa città si può fumare marijuana legalmente e in totale sicurezza, ma non ovunque. Ci sono due opzioni - coltivarla e consumarla a casa oppure diventare un membro dei cannabis club i quali sono famosi per un’ampia gamma di prodotti e per l’ambiente molto accogliente. Il nostro sito vi farà conoscere i locali di Barcellona, vi aiuterà a ottenere un invito e vi darà qualche consiglio utile per la vostra prima volta nei cannabis club.

Come diventare membro di un cannabis club?

  1. Selezionate un club dal nostro catalogo o sulla weed mappa.
  2. Fate clic sul pulsante “Ricevi l’invito” e compilate il modulo.
  3. Attendete l’invito che arriverà per email.
  4. Andate al club, mostrate il vostro invito e il documento d’identità alla reception.
  5. Pagate la quota associativa e riceverete la vostra tessera club.

Eventi futuri nei cannabis club

Poster DJ Session in Dr. Dou Social Club with controller
Bronson
giovedì, Maggio 19, 18:00
|
Poster of live music performance in coffeeshop in Barcelona
Dono Arango's Latin Groove (live music)
giovedì, Maggio 19, 19:30
|
Poster of Live DJ set in coffee shop in Barcelona
DJ set by SASH
giovedì, Maggio 19, 20:00
|
Poster DJ Session in Dr. Dou Social Club with headphones
Ale Marques
venerdì, Maggio 20, 18:00
|
Poster of live music performance in coffeeshop in Barcelona
Oye! Sebas (live music)
venerdì, Maggio 20, 19:30
|
DJ plays live set and mixing music in coffeeshop Barcelona
DJ set by Ray Kash
venerdì, Maggio 20, 20:00
|
Poster DJ Session in Dr. Dou Social Club with disk
Miriam Rigà
sabato, Maggio 21, 18:00
|
Poster ofdj session in coffee shop in Barcelona
Coco Loko (dj session)
sabato, Maggio 21, 18:30
|
Colorful rainbow music equalizer on black background
DJ set by Eren Erdol
sabato, Maggio 21, 20:00
|
Poster DJ Session in Dr. Dou Social Club with controller
Saint Roch
domenica, Maggio 22, 18:00
|
Poster Born Marijuana Club dj radio borneo
DJ set by Radio Borneo
domenica, Maggio 22, 19:30
|
The logo of La Liga
FC Barcelona - Villarreal
domenica, Maggio 22, 22:00
|
The logo of the UEFA Champions League
Liverpool - Real Madrid
sabato, Maggio 28, 21:00
|

La cannabis è legale in Spagna?

In poche parole, secondo la legge spagnola:

  • è vietato vendere o acquistare marijuana, hashish, ecc.;
  • è vietato conservare marijuana;
  • è vietato consumare marijuana in luoghi pubblici.

Queste sono le informazioni più importanti da sapere. Comunque:

  • potete coltivare 2 piante e consumare cannabis all’interno della vostra proprietà privata, ma senza essere visti da estranei;
  • potete diventare membri di un cannabis club (non è proprio come un bar) e consumare marijuana al loro interno.

Che cosa sono i cannabis club?

I cannabis club, che in Spagna si chiamano “Associazione Cannabis” o “Cannabis Social Club”, sono organizzazioni senza scopo di lucro per spendere il tempo libero e fare due chiacchiere. I cannabis club vivono grazie alle quote associative che si usano per coltivare marijuana che poi viene consumata rigorosamente nel circolo dai membri del cannabis club.

Solo i membri del club hanno accesso all’associazione. Si tratta di organizzazioni private, chiuse agli estranei. L’accesso è consentito solo agli abbonati. L’abbonamento è consentito solo a persone in possesso d’invito ricevuto da un membro attuale dell’associazione oppure con invito dal club stesso. Ciò significa che non si può venire a “buttare un occhio” solo per curiosità senza invito – l’accesso non sarà consentito. Questa è la differenza più importante tra i cannabis club di Barcellona e i bar pubblici di Amsterdam (che si chiamano coffee shops).

Perché hai bisogno dell’abbonamento?

Sembra complicato, ma in realtà è tutto più semplice di quanto sembri. Le formalità come l’invito e l’abbonamento sono passaggi necessari per conformarsi alla legge. In generale, il processo di acquisto di marijuana in un club è la stessa transazione di acquisto e vendita come in un coffee shop ad Amsterdam, con l’unica eccezione – nei cannabis club non esiste il concetto di acquisto o vendita, solo quote associative volontarie. Là non si usa la parola “acquistare”, invece si dice “ottenere”, “avere” o “provare”.

Diventando un membro, dovete pagare l’iscrizione - di solito 20 euro all’anno. Se volete ottenere 1 grammo di marijuana, dovete dare un contributo aggiuntivo di 10-15 euro, a seconda della varietà. Se volete prendere estratti e concentrati, dovete dare un contributo aggiuntivo fino a 50 euro.

joint
Per diventare un membro del cannabis club, non è necessario essere cittadini spagnoli - questa opportunità è disponibile per tutti. Nei casi rari, vi potrebbe essere chiesto il vostro indirizzo di residenza. In questo caso fornite l’indirizzo dell’hotel dove alloggiate o un qualsiasi indirizzo a Barcellona – nessuno lo controllerà. L’unico limite riguarda l’età - di solito è +21, ma ci sono club che permettono +18. È meglio chiarire queste informazioni in anticipo. Inoltre, all’ingresso è necessario presentare un documento d’identità – possono andare bene la carta d’identità, il passaporto o la patente di guida. Non si accettano le tessere sanitarie, fotocopie o foto nel telefono.
No, i cannabis club sono aperti solo ai membri iscritti. Il formato chiuso dei club è una delle condizioni principali che vi consentiranno di osservare le leggi spagnole e vivere un’esperienza autentica.
Dipende dal club. Il costo dell’abbonamento annuale può arrivare fino a 50 euro. Generalmente, l’iscrizione nel club costa 20 euro. Tenete presente che i club non accettano i bancomat, assicuratevi di portare i contanti.
Viene richiesto un documento d’identità per assicurarsi che abbiate 21 o 18 anni. Inoltre, è necessario rispettare la regola KYC (conosci il tuo cliente) – il club deve stabilire la vostra identità prima di farvi entrare. Per lo stesso motivo, il club ignorerà qualsiasi vostro tentativo di chiedere le informazioni per telefono o email. Tutte le domande saranno risposte alla reception – solo di persona e dopo aver mostrato il documento d’identità.

Ok, sono dentro e cosa c’è dopo?

Le regole principali sono semplici – non disturbare gli altri ed essere gentile, perché il cannabis club è un posto per rilassarsi. Siete al sicuro, non state violando la legge e non dovete preoccuparvi. La maggior parte dei club ha un’atmosfera rilassata. Godetevela! Il trambusto, la fretta e le conversazioni rumorose potrebbero dare fastidio agli altri visitatori. Rispettate lo spazio personale degli altri e godetevi la tranquillità. Se volete scattare una foto, verificate prima con lo staff se è consentito nel club.

Mi danno una mano a scegliere?

Nel dispensario (si tratta di banconi o bar con prodotti di canapa) verrete accolti da un badtender (venditore dei prodotti di canapa), che volentieri vi parlerà di tutte le varietà e degli estratti, vi consiglierà qualcosa secondo il vostro umore e non mancherà di offrirvi per sentire l’odore di quasi tutto ciò che è disponibile.

Vi consigliamo di verificare l’effetto su di voi e monitorare il dosaggio: sarete sorpresi di quanto sia alta la qualità dei prodotti offerti nei club spagnoli. Prendetevi il vostro tempo e state attenti al quantitativo consigliato. Ciò è particolarmente importante per i prodotti da forno e i concentrati di canapa.

La marijuana può essere portata fuori dal club?

Non c’è niente di brutto nell’uscire dal club in uno stato alterato. Tuttavia, è vietato conservare e consumare cannabis al di fuori del locale.

Se non siete riusciti a consumare tutta la marijuana, vi consigliamo di lasciarla in deposito nel club e di usarla la prossima volta. Se decidete di portare via la cannabis, si consiglia di nasconderla sotto la biancheria intima. In caso di perquisizione, non potete essere obbligati a spogliarvi completamente – per questo serve un mandato.

Un barattolo di coni di marijuana verde

L’assortimento della maggior parte dei cannabis club include sempre sensimilla, canna, hashish, vari tipi di estratti e concentrati, oltre a ogni genere di dolcetti con l’aggiunta di marijuana – biscotti, orsetti gommosi, muffin, ecc.

Questo succede, ma raramente. A causa di procedure burocratiche pianificate, il club potrebbe sospendere o limitare temporaneamente l’iscrizione di nuovi membri. Non prendete sul personale il rifiuto e provate ad inviare la richiesta ad un’altra associazione della nostra lista.

Non dovete preoccuparvi della sicurezza e della protezione dei vostri dati personali. Tutti i cannabis club affrontano questa questione con grande responsabilità e proteggono i dati personali con tanta attenzione. Il club non cede in nessun caso i dati dei suoi membri a terze parti, comprese le forze dell’ordine. Le informazioni sui membri del club sono fornite solo su ordine del tribunale.

A Barcellona, anche per strada vi possono invitare in un “coffee shop” o in un “cannabis club”. Tenete presente che tali chiamate sono illegali: i club non hanno il diritto di pubblicizzarsi per strada e di ricorrere a servizi dei promoter.

State lontani dagli imbonitori di strada! Soprattutto in centro si trovano molte offerte per comprare marijuana, hashish ecc. Ma siccome c’è un’alternativa legale, queste offerte arrivano dai ragazzi che vivono di espedienti. Il loro pubblico di destinazione sono i turisti che non conoscono la situazione locale della cannabis. Questo è il motivo per cui ci sono tanti casi di rapine ai viaggiatori.

Le offerte del mercato nero solitamente sono di due tipologie – acquistare marijuana direttamente dal venditore di strada oppure andare in un cannabis club finto che di solito è un seminterrato buio. Questi posti non hanno nulla a che fare con i veri club - è solo un’approfittarsi di turisti che abbiano sentito parlare di tali locali, ma hanno una scarsa idea di come dovrebbero essere. In tutti e due casi, dovrete affrontare marijuana di qualità molto bassa e potenziali problemi con la polizia, poiché comportandovi in questo modo, diventerete complici del traffico di droga.

Consigliamo vivamente di ignorare tali proposte, altrimenti potreste essere coinvolti in seri guai con la legge.

Barcelona's Cannabis Culture | The New York TimesBarcelona's Cannabis Culture | The New York Times